sabato 2 aprile 2016

Nuovo Trastevere

Il Nuovo Trastevere è un'area urbana del XV Municipio di Roma Capitale.

Fa parte del quartiere Q.XII Gianicolense.

Si estende fra la via Portuense, via Quirino Majorana e la ferrovia FR1.

Storia

La denominazione attuale risale al 2002.

In passato veniva generalmente chiamato "Ex-Purfina", in riferimento alla dismessa raffineria petrolifera.

L'area risiede a valle della collina tufacea di Monteverde ed i primi insediamenti risalgono all'epoca romana, tra il I ed il IV secolo.
Nonostante la mancata valorizzazione diversi reperti sono meritevoli di menzione.

In particolare sono ancora visibili resti di due edifici (uno, mosaicato, probabilmente adibito a stazione termale, il secondo con finalità funerarie), un tratto di una strada, generalmente identificato con l'antica via Campana.
Ma il reperto più interessante è forse la
tomba di via Ravizza, con dipinti ben conservati e urne cinerarie. Particolarità della tomba è il suo essere completamente inserita negli edifici moderni. L'ingresso stesso è stato chiuso.

Il quartiere si connotò come zona popolare nel secondo dopoguerra con la costruzione della raffineria petrolifera di Roma (la cui ciminiera, ormai distrutta, faceva il paio con quella, ancora visibile della camera mortuaria dell'Ospedale San Camillo).

Il suo essere limitata dalla ferrovia da un lato e da due grosse arterie stradali (via Portuense e via Quirino Majorana) dall'altro, rendeva il quartiere "isolato" dalle zone limitrofe.

Da qui il soprannome "Isola" spesso utilizzato.

 

 

Nessun commento:

Posta un commento