sabato 2 aprile 2016

Massimina

Massimina è il nome della zona urbanistica 16e del XVI Municipio di Roma Capitale.

Il toponimo indica anche una frazione di Roma Capitale.

Si estende sulla zona Z.XLV Castel di Guido.

 
Territorio

La zona è anche chiamata "Massimilla" (dal nome di una delle vie principali della borgata: via della Massimilla) oppure "Casal Lumbroso" (nome preso dalla via del Casale Lumbroso, una via circondata da ville e che collega la via Aurelia con il Grande Raccordo Anulare), e si sviluppa sul lato sud della via Aurelia, poco fuori il Grande Raccordo Anulare, su un territorio alternato da fondovalle e crinali.

L'asse insediativo principale può essere suddiviso in tre zone fondamentali, divise tra loro da zone commerciali e terreni privati:
1) Zona del 13° (nome derivato dal chilometraggio corrispondente sulla via Aurelia), il cui nucleo insediativo principale è costituito dalla sequenza di via Giuseppe Vanni, via Alessandro Santini e via Casal Lumbroso; zona costituita maggiormente da piccole palazzine e villette bifamiliari e quadrifamiliari.
2) Zona della Massimilla (come già accennato, il nome deriva da una delle vie principali dell'intera borgata), il cui nucleo insediativo è costituito dalla sequenza di via della Massimilla, via Serafino Belfanti e via Ciro Trabalza (tre vie collegate tra loro ma parallele in diversi punti; zona costituita esclusivamente da piccole palazzine.
3) Zona Ildebrando (dal nome della via che ne costituisce la spina dorsale, poiché la zona si estende per l'intera lunghezza di tale via: via Ildebrando Della Giovanna), il cui nucleo insediativo e maggiormente costituito dalle abitazioni lungo l'intera via (è da notare che la suddetta via non è più privata dal 2001, anno in cui è stata allargata a vantaggio di entrambe le corsie di marcia e dotata di ampi parcheggi in prossimità delle abitazioni, degli uffici e delle aree di ristoro); è una zona costituita da ville e piccole palazzine.
La struttura della zona non presenta luoghi con caratteri di centralità, quali possono essere una piazza o un viale commerciale.

L'unico fronte commerciale presente si trova, infatti, in prossimità della via Aurelia.
Sono, comunque, previsti lavori per la costruzione di un sistema di luoghi centrali, che utilizza l'asse insediativo principale quale elemento di aggancio di nuove piazze e/o giardini integrati ad edifici pubblici o di uso pubblico.

Nel maggio del 2009 si fece l'ipotesi di costruire uno stadio per il calcio per la A.S. Roma.

 

Piano particolareggiato di Zona “O” n. 20 A-B - “Massimina A - B”

 
L’area del Piano Particolareggiato zona “O” n.20 A-B “Massimina A-B” ricade nel territorio del XVI Municipio.

I due nuclei sono sorti su una lottizzazione abusiva, compresa tra la Via Aurelia e la Ferrovia Roma – Pisa che si adagia lungo due strade principali da cui ripartono perpendicolarmente le strade di accesso ai lotti interni.
Approvato con Deliberazione di Approvazione di Consiglio Comunale n. 53 del 17.04.1997, e successiva Deliberazione di Approvazione di Consiglio Comunale di rettifica n. 276 del 10.12.1998. Il Piano attualmente è in fase di riadozione.

Dati
La borgata ha una superficie complessiva, pari a 142,06 ettari.


Piano particolareggiato di Recupero Urbanistico Integrato con l’E.R.P. “Massimina - Villa Paradiso”

L’area del Piano Particolareggiato di Recupero Urbanistico Integrato con l’E.R.P. denominato “Massimina-Villa Paradiso” ricade nel territorio del XVI Municipio, nel quadrante ovest della città, all’esterno del G.R.A. ed è compressa in un ambito insediativo consolidato che si estende a Nord dal km.13 della SS. Via Aurelia ed è delimitato ad Ovest da Via Ildebrando della Giovanna ed ad est da Via Casal Lumbroso.

Dati
La borgata ha una superficie complessiva, pari a 55,20 ettari.

Nessun commento:

Posta un commento