giovedì 31 marzo 2016

Montespaccato


Montespaccato, già Borgata Fogaccia, è una frazione di Roma Capitale (zona "O" 13), situata nel suburbio S. IX Aurelio, nel territorio del Municipio Roma XIII (ex Municipio Roma XVIII).

Sorge tra la via di Boccea e la via Aurelia, nella zona urbanistica 18c Fogaccia, internamente e a ridosso del Grande Raccordo Anulare.

Gli abitanti del quartiere sono soliti suddividere colloquialmente la zona in tre parti: Monte (l'anello di via Enrico Bondi e via Antonio Pane), Valle (la valle che percorre la via Cornelia) e Caserma (la zona intorno a Largo Re Ina dove ora c'è la caserma dei Carabinieri, una volta casa del Fascio).

Storia
Il nome deriva dalle "spaccature" dei monti provocate appunto dalla via Cornelia Antica che si intersecava sul primo monte con via dell'Acquafredda e sul secondo con l'attuale via Cornelia.

In questa area sono state trovate molte testimonianze sia Etrusche che Romane consistenti, per lo più, in tombe e ville.

La borgata ebbe le prime tracce di insediamento moderno negli anni trenta, sui terreni lottizzati dal conte Pietro Fogaccia e su appezzamenti del Vaticano.

Fino alla fine degli anni cinquanta il Fogaccia, che possedeva una villa sulla via di Acquafredda (attuale via Nazareth), procedette a ulteriori lottizzazioni, fino a far assumere al comprensorio l'aspetto di un insediamento urbano.

Nel 1945 il Comune di Roma cambia il nome della borgata in Montespaccato.

Territorio

Si espande sulla via Cornelia (nuova), che nulla ha a che vedere con l'antica via Cornelia, una delle strade più antiche di Roma il cui destino resta ancora per la maggior parte sconosciuto, di essa si sa solo che fu una strada alternativa alla via Aurelia (il percorso è quasi parallelo ed in parte sovrapposto) che partiva dall'attuale zona dell'Ospedale S. Spirito fino a raggiungere la campagna romana fino all'antica città Caere (attuale Cerveteri).

Nella piazza Cornelia è presente, oltre ad un edificio dei primi del '900 e alla parrocchia di Santa Maria Janua Coeli, la torre serbatoio che raccoglieva l'acqua proveniente dall'Acquedotto del Peschiera.

A Montespaccato c'è uno dei più grandi centri sportivi d'Italia, ci sono uffici di importanti aziende e multinazionali, e un grande centro commerciale.

 

Piano particolareggiato di Zona “O” n. 13 - “Montespaccato”

 
L’area del Piano Particolareggiato zona “O” n.13 “Montespaccato” ricade nel territorio del XVIII Municipio, il cui sviluppo è in tangenza alla Via Cornelia la quale a sud confluisce nell’Aurelia ed a nord nella Via Boccea.
Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 198 del 20.10.2003


Dati
La borgata ha una superficie complessiva, pari a 51,81 ettari.

 

 

Nessun commento:

Posta un commento